17 settembre 2019

Commento 40ma Stracada de la fiera di Cavalcaselle (VR)

Lunghezza e dislivello

  • Ufficiali:
    • Lungo 15 km
    • Corto 6.5km
  • Misurata con GPS (Garmin Forerunner 305):
    • Lungo: 13.2 km     Dislivello in salita: 170 m.
    • Corto: 6.6 km         Dislivello in salita: 70 m.

Meteo

Giornata con molta nebbia. Freddo abbastanza intenso

Percorso

Cavalcaselle Corto 20-11-2011Cavalcaselle Corto 20-11-2011 AltimetriaIl percorso partiva nei pressi della chiesa parrocchiale di Cavalcaselle, paese lungo la statale che collega Verona con Peschiera, in prossimità di Peschiera stessa. 

Il percorso corto si snodava nelle campagne a sud di Cavalcaselle. Si costeggiava una bella villa con parco (peccato non passarci all’interno…) si superava l’autostrada e ci si dirigeva verso una zona residenziale con campo da golf. Lì poi dopo aver percorso qualche stradina di campagna a volte sterrata e correndo a volte tra le vigne, si rientrava al luogo della partenza, rifacendo il tratto fatto per circa 1 km all’andata. Ristori 1+1 dell’arrivo

Cavalcaselle Lungo 20-11-2011Cavalcaselle Lungo 20-11-2011 AltimetriaIl percorso lungo molto più interessante paesaggisticamente (per quel poco che si vedeva, data la nebbia a volte molto fitta…), attraversava le campagne a sud di Cavalcaselle, toccando Camalavicina e  arrivando in pratica fino a Salionze, percorrendo il primo tratto del percorso corto. Qualche tratto in salita, ma per lo più di falsopiano rendevano il percorso interessante. Percorrendo strade secondarie, sterrati e piccole stradine e attraversando campi a vigneti si ritornava verso il paese. Si attraversava tra l’altro la zona in cui c’erano i banchetti della sagra del paese e in cui si cucinavano le salamelle …che profumini… invogliavano anche se erano solo le 10 della mattina!!! Infine si rientrava al paese. Pochissimi i tratti con fango, ma era inevitabile! Ristori 2+1 dell’arrivo. Percorso ben segnato anche se un po’ troppo corto rispetto a quello indicato (mancavano infatti quasi 2 km per arrivare ai 15km ufficiali)

Molto buono il pacco della corsa con tortellini, fettuccine e croissant.

Al ristoro finale poi non mancava la cioccolata calda e il vin brulè…con il freddo che c’era niente male davvero!!!

Scarica il percorso corto e lungo in formato gpx.

Articoli correlati


Comments

  1. Riccardo Marinello says:

    Esprimo un mio parere.
    Non credo assolutamente che ci sia dolo. Diciamo che si spera che i km indicati siano poi quelli effettivi, con margini entro il km.
    Occorre tenere conto in ogni caso che:
    – Le corse campestri non sono competitive e quindi non c’è un kilometraggio ufficiale certificato
    – Le corse sono organizzate con l’aiuto dei volontari dei gruppi sportivi, a titolo pressocchè gratuito, che offrono il loro tempo libero per amore della corsa.
    – Non dimentichiamo poi che non è facile organizzare una corsa (logistica, disponibilità, comunicazioni con il comune/polizia, assicurazione, preparazione ristori, pacco corsa, ecc.)
    – Infine l’iscrizione costa la modica cifra di 2,5€ (una gara competitiva, con distanza certificata, almeno 5 volte di più).
    Detto questo, rimane chiaro, che noi podisti (io compreso) speriamo che i km indicati siano quelli poi effettivi.
    Consiglio che spesso pratico: se un podista ha il GPS e vede che “mancano” dei km, può rifare un pezzo del percorso stesso.

  2. paolo grassi says:

    interessante l’idea di commentare in toto i percorsi.
    nel 2011 trovo pero’ “scandaloso” che le distanze siano cosi’ approssimative. come hanno molti runner un gps, credo che anche qualcuno dell’organizzazione lo possa avere e quindi preoccuparsi di fare corrispondere i percorsi con i km … sempre che, ma non voglio pensarlo, non ci sia del dolo.

Speak Your Mind

*