20 luglio 2019

Commento 39ma Sgambada de San Giuseppe – Borgo Santa Croce (VR)

Lunghezza e dislivello

  • Ufficiali
    • Corto            6km
    • Lungo         14km.
  • Misurata con GPS (Garmin Forerunner 305):
    • Corto            6.9km       Dislivello in salita: circa 30m
    • Lungo:       14.8km        Dislivello in salita: circa 235m

Meteo

Giornata nuvolosa, qualche goccia iniziale, temperatura quasi primaverile.

Percorso

Borgo Santa Croce Corto 18-03-12La partenza era situata presso la chiesa di Santa Croce, nell’omonimo quartiere, periferia est di Verona. Oltre alla corsa non competitiva c’era anche la gara agonistica del Drappo Verde, 10km nel centro di Verona, con stesso luogo di partenza e arrivo. Il percorso corto compiva in senso antiorario una sorta di rettangolo, sviluppato verso nord. Dopo circa 1.5km si toccava San Felice Extra e alcune piccole contrade. Al 3° km, in contrada Campagnola c’era la deviazione tra percorso corto (si proseguiva verso nord) e il lungo (strada in salita a est). Continuando per stradine di campagna si arriva ad una pista ciclabile, a lato del progno del fondovalle. Lo si percorreva per circa 3km arrivando nuovamente al luogo della partenza. Ristori 1+1 dell’arrivo

Borgo Santa Croce Lungo 18-03-12Borgo Santa Croce Lungo 18-03-2012 AltimetriaIl percorso lungo, molto più interessante e vario del corto, si staccava al 3° km da quest’ultimo. Da lì cominciava una strada in salita, asfaltata che arrivava fino a Novaglie. Attraversato il centro si scendeva, e dopo il ristoro presso l’oleificio Salvagno, si raggiungeva dapprima Nesente e poi Vendri. Da qui si tornava indietro percorrendo le belle colline che dividono Grezzana con Montorio. Il percorso ora su sterrato ora su sentiero, a volte tra olivi a volte nel bosco diventava panoramico e paesaggisticamente molto gradevole, con viste sulla vallata sottostante. Inizialmente salita, arrivando a toccare quasi i 200m. d’altezza, poi qualche saliscendi: molto divertente correre su tratti di percorso così immersi nella natura. Infine si scendeva nuovamente all’incrocio iniziale della deviazione corto-lungo e gli ultimi km ricalcavano il percorso corto. Dislivelli non eccessivi e salite mai troppo ripide rendevano il percorso non troppo difficile, adatto a tutti. Ristori 2+1 dell’arrivo. All’arrivo c’era la possibilità di assaggio di tortellini e riso al tastasal.

Percorso con ottima segnaletica.

Pacco ristoro con 1Kg di riso e L’Arena.

Scarica i file gpx del percorso cortolungo

Articoli correlati


Speak Your Mind

*